ENOTECA REGIONALE "COLLINE DEL MOSCATO"

Un vino testimone del proprio territorio

Mango e le Langhe

Colline a perdita d’occhio, creste dalla vertiginosa ascensione verticale, rittani bui e freddi anche d’estate, la bellezza struggente delle vigne che, osservate dall’alto dell’Enoteca Regionale “Colline del Moscato”, danno l’impressione di stendersi come un mare di filari punteggiato da casolari a guisa di piccole imbarcazioni. La zona del Moscato è una delle più suggestive e struggenti dell’intero paesaggio vitivinicolo delle Langhe.

L’area di produzione dell’Asti Docg e del Moscato d’Asti Docg è stata ufficialmente delimitata nel 1932. È un territorio che comprende 52 Comuni che si trovano nel territorio di tre aree provinciali del Piemonte Meridionale: Alessandria, Asti e Cuneo. La superficie totale del vigneto a moscato bianco è di circa 10 mila ettari, e sono oltre 4000 le aziende coinvolte nella produzione di questi vini.

Il comprensorio da cui nascono l’Asti Docg e il Moscato d’Asti Docg è delimitato dal sistema collinare alla destra orografica del fiume Tanaro, comprende parte delle Langhe e dell’Alto Monferrato e si identifica nella origine sedimentaria dei terreni, con strutture prive di rocce.

Le colline langarole hanno forma allungata con numerosi calanchi a strapiombo, ma anche crinali lunghi in leggera pendenza. I colli monferrini, invece, sono più dolci e tondeggianti, con declivi morbidi e fondovalle freschi che creano magnifici contrasti con i crinali più soleggiati.

Due paesaggi diversi, entrambi attraenti, dove nulla si ripete e lo scenario muta non solo al voltare delle strade e al susseguirsi delle vallate, ma di stagione in stagione, addirittura di ora in ora quando la luce accarezza le colline e dall’alba al tramonto costruisce un paesaggio unico e inconfondibile, che non ha pari nel mondo.

In primo piano

ENOTECA

Enoteca Regionale del Moscato

L'Enoteca Regionale di Mango è davvero lo scrigno dell’oro delle Langhe, il Moscato. Sita in uno dei manieri più imponenti della zona, il secentesco Castello dei Marchesi di Busca, nel cuore del borgo medioevale, svetta sulle colline...

CONTINUA A LEGGERE
Il MOSCATO D'ASTI

L'uva Moscato

Il Moscato - nome che deriva dal latino «muscatus», cioè «che ha odore di muschio» - è uno dei vitigni più importanti della storia enologica piemontese. Come vitigno e come vino, con il trascorrere dei secoli, ha condiviso...

CONTINUA A LEGGERE

Apertura giorni festivi

Ponte 25 aprile e 1 primo maggio

L'enoteca regionale colline del Moscato sarà aperta il 25 aprile e il 1 maggio con orario 10:00/20:00 degustazioni e possibilità di visita al castello

CONTINUA A LEGGERE

Degustazione week end 27/29 aprile

Aziende in degustazione Terrabianca e Beppe Scavino

Ecco l'evento che vi presenta chi sarà di turno tra i vari produttori per presentarvi il castello e prepararvi un aperitivo con la degustazione Degustazione week end 27/29 aprile

CONTINUA A LEGGERE